Sistema bancario brasiliano aperto

Dato che alcuni istituti finanziari brasiliani addebitano fino al 790% all’anno sui prestiti con carta di credito, la Banca Centrale Brasiliana (BCB) sta aprendo il mercato brasiliano a Fintech. Questo movimento di apertura che include una legislazione semplificata e requisiti più leggeri per Fintechs ha ora acquisito un nuovo slancio con le operazioni bancarie aperte. Si prevede che con questa nuova politica di condivisione delle informazioni tra grandi banche con fintech, i tassi di interesse saranno più interessanti per la popolazione.

L’assenza di credito al consumo induce i brasiliani a utilizzare le carte di debito anziché le carte di credito. Ci sono 2,3 carte a persona mentre ci sono solo 0,7 carte di credito. I pagamenti e-commerce rappresentano 1,4 miliardi di dollari, il Brasile è il più grande mercato e-commerce in America Latina e il quarto mercato Internet più grande del mondo. Un mercato del credito molto concentrato in cinque grandi banche e un enorme mercato online creano molte opportunità per i fintech.

• Le 5 maggiori banche detengono insieme oltre l’80% del mercato brasiliano
• Carte di credito 0,7 pro capite
• I pagamenti del commercio elettronico sono del 59% con la carta
• Valore di mercato dell’e-commerce superiore a 20 miliardi di dollari

Il sistema bancario aperto a BCB è la condivisione di dati, prodotti e servizi da parte di istituzioni finanziarie e altre istituzioni autorizzate, a discrezione dei clienti per quanto riguarda i loro dati, attraverso l’apertura e l’integrazione di piattaforme e infrastrutture di sistemi di informazione, in modo sicuro, agile e conveniente. Uno dei principi è che le coordinate bancarie appartengono ai clienti e non alle istituzioni.

BCB riferisce che le istituzioni partecipanti sono responsabili di assicurare l’affidabilità, l’integrità, la disponibilità, la sicurezza e la riservatezza dei dati e dei servizi che condividono, nonché di soddisfare le richieste dei clienti e supportare gli altri partecipanti. Gli sviluppatori dell’interfaccia di programmazione delle applicazioni saranno in grado di fornire servizi di integrazione esterna tra piattaforme bancarie per la condivisione dei dati previa autorizzazione del cliente.