Brasile e National Risk Assessment

Recentemente è stato introdotto in Brasile il decreto 10.270, uno strumento significativo nella lotta alla corruzione. Rappresentanti del Consiglio di controllo delle attività finanziarie (COAF), del Ministero della giustizia e della sicurezza pubblica (MJSP) e della Banca centrale del Brasile, hanno strutturato il gruppo di lavoro nazionale sul riciclaggio di denaro, finanziamento del terrorismo e finanziamento della proliferazione Armi e distruzione di massa.

Questo è uno dei requisiti per entrare a far parte della Financial Action Task Force (FATF), un’organizzazione intergovernativa fondata nel 1989, con l’obiettivo di sviluppare e ampliare le politiche pubbliche nazionali e internazionali, prevenire e mitigare i rischi diretti al riciclaggio, alla confisca e al finanziamento. finanziamento del terrorismo e della proliferazione. In altre parole, si concentra sul settore finanziario e su altri settori correlati.

Secondo il Ministero della Giustizia e della Pubblica Sicurezza, un vantaggio notevole del Risk Assessment è quello di evidenziare i settori che espongono i maggiori rischi imminenti e quali presentano rischi minori, al fine di contenerli con la relativa metodologia. Inoltre, i risultati delle valutazioni sono utili quando si divulgano informazioni rilevanti a istituzioni finanziarie e altri settori, incoraggiandoli a utilizzare misure, politiche di conformità e mitigazione del rischio da soli.